Blog

Adrian, parla Claudia Mori: “Saremo costretti a fare causa per danni e diffamazione”

Adrian, il cartoon di Adriano Celentano, continua a far discutere. A parlare è oggi Claudia Mori, moglie del Molleggiato, che in una lunga intervista fiume a la Repubblica ha finalmente rotto il silenzio e commentato l’intera faccenda, a cominciare dal presunto flop del progetto:

Le sembrerà strano, ma l’umore di Adriano è particolarmente alto. Parlare di fallimento quando la serie è appena iniziata mi sembra un po’ imprudente, soprattutto quando si tratta di Adriano, perché con lui le sorprese sono inimmaginabili. Inoltre, lei qualifica come fallimento un progetto diverso da quelli che Canale 5 manda in onda in prime time e che, rispetto a tale programmazione, ha avuto ascolti comunque ragguardevoli?

Il cartone, la cui programmazione è stata sospesa e posticipata in autunno, non sarebbe stato rimandato a causa dei bassi ascolti e delle polemiche suscitate, ma, stando a quanto dichiarato dalla Mori, sarebbe dovuto dalle precarie condizioni di salute del marito:

Il programma è stato spostato solo perché Adriano è stato vittima, come moltissimi italiani, di un pesante malanno di stagione, una fortissima bronchite che sta avendo una lunga guarigione e necessiterà anche di un’adeguata convalescenza. È stato davvero molto pesante uscire da questa bronchite, che ha colpito anche me e nello stesso periodo oltre mezza Italia. Con Mediaset abbiamo deciso di evitare il rischio di ricadute di Adriano, oltre che di riprendere la messa in onda in un periodo di fine stagione televisiva, notoriamente non favorevole.

E proprio sulle numerose critiche ricevute, Claudia ha voluto fare chiarezza, dichiarando apertamente che potrebbero esserci ripercussioni legali:

Noi non abbiamo mai parlato fino ad ora. Mi sembra che siano tutti solo molto prevenuti su questo progetto, come dimostrato anche da un battage mediatico sensazionalistico, che dà credito a tante voci infondate senza verificarle. Le critiche non si spiegano, perché per la maggior parte non sono critiche ma offese, personali e professionali… Saremo costretti a fare causa per danni e diffamazione.

La Mori ha poi detto la sua anche su Michelle Hunziker, che qualche tempo fa aveva rivelato i motivi del suo abbandono al progetto, difendendo a spada tratta il lavoro del marito:

Ognuno è libero di agire come vuole, anche male, ma sarebbe auspicabile senza scadere in offese e bugie. Un quotidiano svizzero che intervista la Hunziker titola l’articolo a caratteri cubitali “CHE STRONZO!” rivolto ad Adriano. Le sembra normale? Non solo, la Hunziker nell’intervista accusa Adriano addirittura di sessismo per una battuta innocente detta in modo paternalistico, come potrebbe dire un padre a sua figlia.

Si è voluto stigmatizzare Adriano in modo pervenuto, visto che uno dei temi centrali, sia di Adrian che di Adriano, è proprio la lotta alla violenza sulle donne. Adriano, dopo l’improvviso abbandono di Hunziker, ha voluto la bravissima Ilenia Pastorelli, con la quale da tempo auspicava di lavorare per affidarle in ogni puntata un monologo sulla violenza contro le donne, come, tra l’altro, avrebbe dovuto fare Michelle Hunziker, la cui presa di distanza si commenta da sola.

Alla finale e pungente domanda se “il modo di vedere e raccontare il mondo di Celentano non sia più al passo con il mondo stesso, diventato troppo veloce e tumultuoso“, la Mori ha infine dato la sua risposta definitiva:

Questo sospetto non l’abbiamo, perché il mondo veloce e tumultuoso a cui lei allude non è nulla rispetto al tumulto che può creare un artista e un uomo come Adriano, libero e coraggioso, che da sempre combatte per ideali nei quali crede, con testardaggine e candore.