Entertainment

Adrian può essere una sfida per Canale 5, ma Nino Frassica ironizza (VIDEO)

Questa sera, su Canale 5, andrà in onda una nuova puntata di Adrian, il cartoon evento di e con Adriano Celentano. L’attesissimo debutto, data l’imponente e quasi prepotente campagna promozionale, è stato lunedì scorso, dopo anni in cui ci siamo accontentati degli annunci durante le presentazioni dei nuovi palinsesti, ed ha registrato buoni ascolti (anche se non vincenti) in particolare nello show di apertura, trasmesso in diretta dal teatro Camploy di Verona, che ha visto la partecipazione del Molleggiato (5.997.000 spettatori pari al 21.9% di share, nel segmento Aspettando Adrian in onda dalle 21.41 alle 22.12, e 4.544.000 spettatori pari al 19.1% con il cartone animato in onda dalle 22.12 alle 23.11). Il protagonista dell’evento, però, non ha quasi parlato: ha lasciato spazio ai comici che erano lì con lui, tra cui Nino Frassica.

Lo stesso Nino Frassica che, ieri sera a Che fuori tempo che fa, ha ironizzato proprio sui silenzi inaspettati (e deludenti) di Adriano Celentano, sia nella prima che nella seconda puntata, la quale ha visto gli ascolti crollare vertiginosamente: 3.965.000 telespettatori con uno share del 15% con “Aspettando Adrian”, mentre “Adrian” ha interessato 2.887.000 telespettatori con il 13.3% di share. 

Il comico ha voluto mostrare le pagine dell’irrealistico settimanale dedicato ad Adrian: un foglio bianco. Si è giustificato dicendo: “Beh, non ha parlato!”

In effetti, senza nulla togliere alla serie animata (molto criticata) – idea indubbiamente ambiziosa e ricercata a cui hanno lavorato migliaia di disegnatori di Asia, Africa ed Europa – dopo la lunghissima attesa, probabilmente il pubblico italiano si sarebbe aspettato qualcosa di sorprendente, sì, ma più comune, e semplice da recepire, per il ritorno del celeberrimo ragazzo della via Gluck.

Immaginare una città del 2068, in un futuro distopico che porta all’omologazione, con tematiche coraggiose, come la violenza sulle donne, l’immigrazione, le diseguaglianze e le ingiustizie sociali, forse è osare troppo per il pubblico dell’ammiraglia Mediaset. E, presumibilmente, i telespettatori avrebbero ben accolto un Adriano Celentano molto più presente in carne e d’ossa, ma soprattutto, con la sua musica.

Adriano Celentano

Canale 5, però, ha bisogno di sperimentare per trovare nuova linfa, e in quest’occasione l’ha fatto, sperando magari in un riscontro migliore. Resta da capire se le prossime sette puntate varranno l’investimento che si vocifera consista tra i 20 e i 28 milioni di euro.