Blog

Angelo Costabile difende la fidanzata Corinne Cléry da Serena Grandi, che intanto lancia nuove dichiarazioni pungenti.

Si preannunciano scintille tra un ex concorrente del Grande Fratello Vip, SerenaGrandi, e una new entry della casa, Corinne Cléry, per motivi non inerenti al reality.

Tra le due non scorre buon sangue, dopo aver amato entrambe Beppe Ercole.

La Grandi, non ha perso tempo per lanciare varie frecciatine alla Cléry, durante il suo ingresso in casa lunedì sera:

Spero non si infili nel mio letto come fatto in passato.

Io sono la moglie di Beppe Ercole e la madre di suo figlio, lei è la vedova.

A difesa di Corinne, è intervenuto il suo fidanzato, Angelo Costabile,
che ospite nel salotto di Pomeriggio 5, ha dichiarato:

In realtà, è Serena che odia Corinne. Ogni cosa che Corinne fa, a lei dà fastidio. Lei non si è infilata nel letto del marito di Serena Grandi. A volte Serena non sa quello che dice. Prima di parlare, deve informarsi.

Costabile, inoltre, ha cercato di chiarire anche un altro punto precisando come le ceneri del marito della Cléry non possano essere cedute al figlio della Grandi a causa di una legge che prevede che le ceneri restino nella residenza della vedova.

Serena Grandi, invece, in un’intervista di ieri a Il Fatto Quotidiano, ha continuato a ribadire la grande rivalità tra lei e la francese Corinne:

Quando lei ha deciso di vivere e sposarsi con il mio ex marito, io non ho detto niente. Non capisco perché ce l’abbia con me.

Ha sempre copiato tutto di me, ha proprio la serenite addosso. Si è fatta fare il seno identico al mio. Se non ci fossi io, lei cosa farebbe?

L’attrice, inoltre ha aggiunto altre dichiarazioni al veleno:

Io son sempre stata molto più famosa della signora Clery. La mia biografia è sempre stata zeppa, non so la sua. Ha pure provato a mettermi contro mio figlio, ma io e lui siamo una cosa sola.

Mentre in merito alla partecipazione al Grande Fratello Vip, la Grandi è convinta che Corinne non alloggerà a lungo nella casa di Cinecittà:

Faccio una previsione: lei durerà come un gatto in autostrada. I giovani lì dentro sono davvero forti.

Non ci resta che metterci comodi, la diatriba è appena cominciata!