Blog

Il centro antiviolenza italiano si pronuncia contro il Grande Fratello.

Nonostante gli ottimi ascolti il Grande Fratello Nip condotto da Barbara D’Urso continua a raccogliere dissensi. Dopo il comunicato del Moige di qualche tempo fa e quello del Codacons che implorava la chiusura di un tale «circo degli orrori», anche il Centro Antiviolenza Italiano attacca il Grande Fratello e lo fa soprattutto rivolgendosi all’episodio che ha generato la squalifica di Luigi Favoloso, colpevole di aver insultato Selvaggia Lucarelli.

Ecco di seguito il comunicato del C. A. I.:

“Il C.A.I rivolge la sua solidarietà alla signora Selvaggia Lucarelli per la grave violenza ricevuta da un concorrente del Grande Fratello, che, con quella frase sessista e diffamatoria e con altre, ha offeso l’onore e la dignità non solo di Selvaggia, ma di tutte le donne. In un’epoca che si professa civilizzata come la nostra, in cui la modernità è arrivata quasi in tutto, se i rapporti più civili tra i sessi sembrano essere ancora una conquista lontana, ad esacerbare il fenomeno della violenza maschile contro il genere femminile, mistificandolo con i contorni della “normalità”, contribuisce anche la mediaticità di talune affermazioni deplorevoli. Noi, che come tanti altri centri ed associazioni, combattiamo quotidianamente il fantasma della violenza, ci chiediamo come mai trasmissioni televisive, in onda in prima serata, possano incentivare in tal modo il fenomeno della violenza, diffondendo messaggi assolutamente aberranti ed inconcepibili.