Blog

Giulia De Lellis, quasi in lacrime, protesta contro le maratone di Verona

Imprevisto a Verona per Giulia De Lellis, l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne che ieri è rimasta bloccata in stazione a causa dei divieti di transito istituiti per via della maratona Giulietta&Romeo.

Molte vie della città sono state infatti interamente bloccate dalle ore 7 alle ore 13, altre addirittura dalle 6 alle 18, tutto per permettere ai partecipanti di svolgere in sicurezza e tranquillità la corsa.

Sicuramente un disagio per alcuni cittadini che abitano in centro, i quali hanno dovuto fare a meno dei mezzi, e tra i tanti spicca anche l’esperta di tendenze, che non ha potuto utilizzare un taxi, una macchina o un bus per tornare a casa. Nonostante la distanza tra la stazione e il centro sia di circa 2 km, la ragazza non è riuscita a mandar giù la situazione e si è sfogata su Instagram spiegando quanto segue

Mi dicono “no guardi signorina, non si può arrivare in centro, c’è la maraDona”. Perché voi dovete sapere che a Verona una o due Domeniche al mese, bloccano la città per intero perché devono far correre questi cristiani. Che per carità, è una cosa meravigliosa. Ma io dico, ma si può bloccare la città completamente per una giornata intera, fino alle 18 una tragedia, perché questi signori sportivi devono correre? Io questa cosa non la accetto, io divento pazza, che due Domeniche al mese si blocca la città per la maratona. È una follia.

Davvero un momentaccio per la De Lellis, che ha confidato nei video successivi di essere arrivata quasi alle lacrime per via l’accaduto.