News

Isola, Fabrizio Corona risponde a Belen e ai “falsi moralisti”

Dopo l’irrispettoso affronto di Fabrizio Corona a Riccardo Fogli – durante la puntata di ieri de L’Isola dei Famosi -, sono tanti i personaggi noti che hanno scelto di esprimere sui social il proprio dissenso per quanto accaduto e la loro vicinanza all’ex membro dei Pooh: da Belen Rodriguez a Eva Henger, passando per Cristiano Malgioglio e arrivando fino all’opinionista del reality, Alba Parietti.

Oggi è intervenuto, attraverso le sue storie di Instagram, colui che ha generato tutto questo scalpore.

Rispondendo alla dura reazione dell’ex-fidanzata, Belen, Corona scrive:

Beh, detto da una persona che finge di essere quello che non è e mostra una vita che non vive… Non è male. Il tuo Giudizio Universale sentenziato mediaticamente è la riprova che la “Famiglia del Mulino Bianco” che tanto ostenti non è per te, che senza eccessi di protagonismo in una vita semplice e normale non sai stare. Io, almeno, ci metto sempre la faccia, nel bene e nel male, dico sempre quello che penso, mi prendo le mie responsabilità e te lo ripeto ancora: non fingo di essere, anzi non mostro di essere quello che non sono. #cercoattenzionemediatica #predicounamoralechenonpratico

P.S. Il significato e il senso della vita lasciali perdere, non stiamo parlando di Reality show… Gorda mia!! Ti prego… @belenrodriguezreal 

Un messaggio indubbiamente poco chiaro, che gioca molto sul personale, più che entrare nel merito della vicenda.

Poi, mediante delle video-stories con sottofondo musicale, approfondisce la questione:

Mi sembrava di essere stato chiaro ieri: io faccio l’imprenditore e, tra le varie attività, ho questo magazine online , Corona Magazine. I miei ragazzi hanno dato questa notizia (del presunto amante della moglie di Riccardo Fogli ndTI), che è stata ripresa da tantissimi siti e giornali, e nel momento in cui una trasmissione televisiva di prima serata ci chiama perché il signor Fogli dichiara determinate cose su colui che ha scritto l’articolo, noi è giusto che, facendo il nostro lavoro, riportando delle notizie, ci presentiamo in trasmissione e rispondiamo. Odio i falsi moralisti, i perbenisti, quelli che predicano la morale e non la praticano, quelli che sono pronti a puntare il dito e dire che schifo, che vergogna. Io vi ricordo una cosa che cerco di insegnare a tutti quelli che fanno spettacolo perché io lavoro in quest’ ambiente dal ’97/98: nel momento in cui decidi di sacrificare la tua vita alla celebrità, devi essere pronto a tutto quello che ti viene intorno, se no decidi di fare una vita normale e non sotto i riflettori. Detto questo, io difendo il mio lavoro, difendo i miei ragazzi, il sito non è mio, lo gestiscono i miei ragazzi e, quando sposo una causa di gruppo, ci metto la faccia e, se i principi sono giusti, quelli del giornalismo, anche se moralmente è sbagliato, li porto avanti. Poi, per le conseguenze mi dispiace anche perché fondamentalmente nell’anima non sono questo, ma, forse, ci sono diventato e non potrò più cambiare.