Blog

Rosa Perrotta denuncia gli haters: “Adesso rido un po’ io!”

Rosa Perrotta non ci sta. L’ex tronista di Uomini e Donne, in questi giorni al centro di una polemica con Giulia De Lellis e Andrea Damante assieme al fidanzato Pietro Tartaglione (ve ne avevamo parlato qui), si è stancata dei continui commenti negativi che riceve sui social e ha deciso di prendere provvedimenti.

In una serie di Instagram stories, infatti, Rosa ha fatto sapere ai suoi follower di aver raccolto nomi, commenti e pagine in un fascicolo che porterà alla polizia postale, così da fermare una volta per tutte la piaga degli haters:

Oggi ho fatto una cosa molto importante che avrei dovuto fate molto tempo fa, ma che faccio solo oggi perché fino ad ora non ci avevo dato la giusta importanza e il giusto peso.. Questa è una raccolta di post, commenti, messaggi privati, pagine varie che pubblicano contenuti finalizzati a offendere, ridicolizzare, calunniare, denigrare, minacciare e deridere la mia persona. Sono molto contenta, perché finalmente vedremo chi c’è dietro questi nomi, quelli che non sono veri, perché tante persone invece scrivono con il loro nome e cognome, chi c’è dietro queste pagine, e quindi finalmente chiariamo questa situazione.

La ragazza, attualmente in attesa del suo primo figlio dal compagno Tartaglione, si è poi scagliata proprio contro chi le ha fatto commenti contro il bambino, affermando di meritare lo stesso rispetto che merita qualsiasi altra persona:

Mercoledì ho appuntamento con questo agente della polizia postale, adesso rido un po’ io, non vedo l’ora. Io sono bella e cara, non rompo mai le scatole a nessuno, se non vengo stuzzicata, offesa, toccata, non do veramente importanza alle cose… Ma nessuno e ripeto nessuno si può permettere di parlare di mio figlio. Attenzione ragazzi perché divento una iena, qui si oltrepassa il limite, non ve lo consento. Io sono un personaggio pubblico ma non vuol dire che debba essere costretta a sopportare le cazzate e le cattiverie che voi scrivete. Non esiste, soprattutto da questo momento in poi. Merito lo stesso rispetto e l’educazione che merita chiunque altra persona.

Rosa, infine, ha voluto specificare che da oggi le offese non verranno più accettate, e che chi vorrà continuare ad insultarla se la vedrà in tribunale:

Io sono una, i messaggi e le cattiverie che arrivano o che fate possono essere 50 al giorno, io leggo 50 cattiverie al giorno, 50 messaggi di minacce al giorno, leggo 50 auguri di morte al giorno, leggo 50 bassezze al giorno… E io sono sempre la stessa. Fare questo tutti i giorni nella vita non è corretto, io non ci sto, non lo voglio ignorare. Da oggi in poi chi vuole parlare con me innanzitutto lo fa con rispetto ed educazione, chi vuole continuare ad offendere lo farà, ma caccia le pa**e e ci mette la faccia, sapendo che comunque poi ci vedremo in separata sede. Perché non ho più la voglia, non ho più la pazienza di sopportare questo schifo.