Blog

Sanremo, l’indiscrezione: “Dietro le quinte c’è un clima orrendo”

Il 69° Festival di Sanremo condotto da Claudio Baglioni, Virginia Raffaele e Claudio Bisio continua a far far parlare di sé, nel bene e nel male. Nonostante le gaffe, le polemiche, i problemi tecnici e i non pochi momenti imbarazzanti, la kermesse musicale prosegue senza troppi intoppi, regalando ai telespettatori musica, risate e sketch comici (qui se vi siete persi l’irruzione di Ornella Vanoni).

Stando a quanto riferito dal Corriere della Sera, però, le dichiarazioni rilasciate nel corso delle varie conferenze stampa, dove il cast si mostra unito e sorridente, sarebbero soltanto una mera facciata. Dietro le quinte la situazione non sarebbe infatti tutta rose e fiori come dipinta, tanto che una fonte anonima avrebbe rivelato come sia possibile percepire il clima di tensione a riflettori spenti:

C’è un clima orrendo, nuvole nere tra il cast artistico e i vertici di Rai 1

Ad aggiungere benzina sul fuoco ci hanno pensato anche il monologo sui migranti, recitato la prima sera da Claudio Bisio, e gli interventi di Pio e Amedeo, che nella seconda serata hanno ironizzato su tutti i temi caldi del momento, suscitando la reazione del ministro Salvini.

Pare insomma che le alte sfere della nuova Rai gialloverde siano insoddisfatte della direzione artistica di questo Festival, con un Baglioni (già al centro di polemiche per il presunto conflitto di interessi) troppo idealista, come spiegato dal Corriere:

L’utopia di Baglioni si scontra con la realpolitik sovranista della nuova Rai a trazione gialloverde. Il palco dice una cosa, il backstage ne nasconde altre.

Il direttore di Rai 1 Teresa De Santis e il direttore artistico del Festival hanno categoricamente smentito le voci di tensioni, sebbene fonti ben informate dicano il contrario.