News

Skam Italia è tornata, ma solo per gli abbonati a Tim Vision. In corso la petizione per chiedere la versione free

Il countdown era partito da giorni, il desiderio, il sogno, l’attesa crescevano inevitabilmente; oggi, il grande giorno: Skam Italia (non) è tornata.

La terza stagione del remake italiano – che ha rivoluzionato la narrazione seriale contemporanea – è cominciata oggi (come annunciato), sì, ma solo su Tim Vision, dunque in esclusiva per gli abbonati alla videoteca on demand.

Visitando, infatti, il sito ufficiale della serie, appare un messaggio che invita a visionare le nuove puntate sulla piattaforma digitale pay.

Se ci si reca sulla sezione del sito dedicata al regolamento della serie (“serie”, appunto), in effetti, viene precisato che la stessa (a differenza delle due precedenti stagioni fruibili gratuitamente ndTI) è visibile in esclusiva sul portale di Tim, con un primo mese in omaggio. È vero altresì che il trailer ufficiale lo aveva già dichiarato (a suo modo) con la scritta In esclusiva su Tim Vision.

Tuttavia, il fatto viene percepito come una sorpresa non esattamente piacevole per gli utenti del web che aspettavano ansiosi di vedere la prima clip del terzo capitolo, che ha come protagonista Eleonora (Benedetta Gargari).

Sui social, dalle fan-page, si respira una forte delusione.

È chiaro che la scelta strategica di Tim (inattesa) sia legittima – anche perché sul sito del prodotto è esplicitamente dichiarata la nuova modalità di visione (a pagamento, salvo che per i clienti dell’offerta di rete fissa Tim) – e volta a incrementare i profitti generabili da un contenuto, privo di pubblicità, che è piaciuto e ha fatto affezionare a sè una buona nicchia di spettatori, che, però, sul web si sta già attrezzando per rimediare allo sconveniente in maniera alternativa.

Inoltre, su change.org è stata attivata una petizione per chiedere alla piattaforma distributrice l’assoluta gratuità del sequel.