News

Stranger Things 3: da Undici a Mike, gli stipendi d’oro dei protagonisti

Stranger Things 3: da Undici a Mike, gli stipendi d'oro dei protagonisti

Dovrebbero iniziare tra la fine di aprile e l’inizio di maggio le riprese della terza stagione di “Stranger Things“. La serie tv targata Netflix, dopo l’enorme successo ottenuto con le prime diciassette puntate (otto della prima serie, nove della seconda), tornerà in onda nel 2019 con otto nuovi episodi (la cui storia sarà ambientata un anno dopo il finale del capitolo precedente).

Nel cast ritroveremo i quattro protagonisti delle prime due stagioni, Finn Wolfhard (Mike), Gaten Matarazzo (Dustin), Caleb McLaughlin (Lucas) e Noah Schnapp (Will), che riceveranno per l’occasione un aumento di stipendio. Il compenso dei quattro giovani attori passerà infatti da 30mila dollari a episodio ai 200-250mila dollari, sempre ad episodio.

Non solo. Anche Eleven tornerà nelle nuove puntate di “Stranger Things“. Millie Bobby Brown, considerata dalla critica e dal pubblico la vera e propria stella emergente della serie tv Netflix, avrà uno stipendio ancora più elevato. Secondo alcune voci di corridoio, l’attrice dovrebbe prendere 300-350mila dollari a puntata. Proprio come accadrà ai colleghi Winona Ryder (Joyce) e David Harbour (Hopper).