Blog

Verissimo, Arisa parla della sua esperienza a Sanremo e di Mahmood

Ospite nel salotto di Silvia Toffanin a Verissimo, in onda sabato 16 febbraio su Canale 5, Arisa ha parlato della sua esperienza al 69° Festival di Sanremo, dove si è classificata ottava con il brano Mi sento bene. La cantante, tra le varie cose, ha spiegato il motivo dei problemi di voce riscontrati durante l’ultima serata, rivelando di essersi presentata sul palco dell’Ariston con la febbre alta:

L’ultima sera avevo 39 di febbre, ma nessuno mi ha chiesto se volevo rimanere a letto perché avrei risposto di sì, ma il dovere è il dovere. Sono molto grata di come il pubblico abbia accettato questa cosa e rimango sempre sconcertata dall’amore che mi accorgo di avere intorno.

Arisa ha poi detto la sua sul discusso metodo di votazione del Festival, al centro di accese discussioni dopo le polemiche del collega Ultimo, che si è visto ribaltare il risultato del televoto del pubblico dalla giuria d’onore, classificandosi secondo:

Penso che la votazione si deve dividere in tre parti, così come è già adesso. È perfetta così. Bisogna dare spazio a tutte le componenti e penso che in questo Festival ci sia stata democrazia, più di quanto si pensi.

Immancabile, infine, la domanda sul vincitore Mahmood, che ha trionfato a Sanremo con la sua Soldi e che vedremo presto a Tel Aviv a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2019:

Credo sia stata una vittoria giusta. Ho parlato con lui e ho trovato la sua canzone vera, nuova e che rispecchia quello che succede nel mondo in questo momento. Sono molto felice che abbia vinto e gli auguro anche di trionfare all’Eurovision.