in

La Repubblica delle Donne, Taylor Mega attacca Piero Chiambretti

Taylor Mega
Taylor Mega

Ricorderete sicuramente lo scambio di battute avvenuto la scorsa settimana tra Antonella Elia, Taylor Mega e sua sorella Giada. I toni si erano accesi anche e soprattutto a causa delle espressioni colorite della Elia, toni ai quali le sorella Mega non ci sono state.

Nella puntata di mercoledì di questa settimana di #CR4, Piero Chiambretti si è scusato con il pubblico per la scena alla quale hanno dovuto assistere:

Faccio mea culpa! Chiedo scusa al mio pubblico e a voi che siete a casa. C’è stato un momento increscioso, un litigio furibondo tra donne della Repubblica delle Donne. Sono cose che non si dovrebbero vedere in altri programmi ma ancor meno in questo.

Le scuse rivolte solo al pubblico hanno profondamente offeso Taylor Mega, che in una serie di Instagram Stories ha detto quale sia la sua posizione a riguardo:

Questo video messaggio lo dedico a Chiambretti, perchè oggi è andata in onda Le Repubblica delle Donne e lui si è scusato per la scorsa puntata con il suo pubblico per il litigio tra donne che è andato in onda.

Io mi sento di dire, innanzitutto, che non era un litigio tra donne. Perchè io e mia sorella siamo state insultate pesantemente e minacciate da una tua opinionista. Chiaramente quando una persona viene insultata e minacciata non è che sta zitta o ride così a caso. Io ho risposto in maniera molto educata a quella donna. In maniera si, accesa, ma rimanendo nei limiti dell’educazione, perchè mia mamma mi ha insegnato l’educazione.

Sono stata veramente infastidita dal fatto che lui abbia chiesto scusa solo al pubblico. Il pubblico in studio ha applaudito quando questa donna si comportava in questa maniera e ha usato questi atteggiamenti e questi toni. Non ha chiesto scusa a me e mia sorella che siamo state le ospiti che ha invitato in studio.

Quindi, mio caro Chiambretti, il concetto è molto semplice. Se io invito a casa mia degli ospiti e a un certo punto un ospite aggredisce un altro ospite con attacchi disgustosi, con insulti pesanti alla dignità e senza motivo, il minimo che possa fare da padrone di casa è, prima di tutto, rimproverare la persona che ha aggredisce e in seconda battuta cercare di scusarmi con la persona offesa.

Questo, ragazzi, è stato un chiaro esempio delle tante forme in cui si può manifestare la violenza. In questo caso è stata verbale contro una donna. Ovvero quando una donna ha delle opinioni completamente contrastanti rispetto alle tue si insulta la dignità senza entrare nel merito delle idee.

Quindi Chiambretti, detto questo, vorrei invitarti veramente di cuore a venire a vedere cosa fanno, cosa svolgono i volontari di Wall of Dolls, ovvero l’associazione che nel mio piccolo ho cercato di aiutare con il mio progetto. E capirai cosa significa aiutare ogni giorno contro le persone come l’opinionista che hai tu in studio, che aggrediscono in maniera verbale e non altre donne andando a lederne la dignità. Così magari anche il tuo salotto televisivo sarà un luogo di maggiore educazione, rispetto e civiltà.

Più in là, poi, Taylor mega ha pubblicato un’altra storia in cui ha scritto:

La repubblica delle donne? Era meglio chiamarlo: la repubblica dei maschilisti. #vergogna

Cosa risponderà Piero Chiambretti?

Cosa ne pensi?

-1 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La porta dei sogni Mara Venier

La porta dei sogni: ecco le storie e gli ospiti della prima puntata

Tiziano Ferro, confermata la presenza a Sanremo per tutte le serate