in

COVID-19: Andrea Bocelli dalla parte dei negazionisti? Ecco cosa ha dichiarato

Andrea Bocelli

E’ al centro delle notizie il cantante Andrea Bocelli, intervenuto al Senato per il convegno “Covid-19 in Italia: tra informazione, scienza e diritti“. Il cantante, infatti, ha dichiarato:

Confesso di aver disobbedito volontariamente al divieto di uscire durante il lockdown

fonte: ilmessaggero.it

Il convengo ha suscitato l’indignazione della comunità scientifica perché, stando a quanto si legge sulla testata online, avrebbe negato la portata del coronavirus. Andrea Bocelli ha inoltre aggiunto:

All’inizio ho cercato di immedesimarmi in chi doveva prendere decisioni importanti in pochissimo tempo. Poi ho cercato di guardare la realtà e ho visto che le cose non erano come ci venivano raccontate. Quando ho cominciato a esprimere qualche dubbio sulla gravità di questa cosiddetta pandemia, i primi ad attaccarmi sono stati i miei figli che mi hanno detto di pensare alla Tosca, perché non sai cosa sono i virus. Conosco un sacco di gente ma nessuno di questi è finito in terapia intensiva. E dov’è allora tutta questa gravità?

fonte: ilmessaggero.it

E ancora:

Mi sono sentito umiliato e offeso come cittadino quando mi è stato vietato di uscire di casa. Devo anche confessare, e lo faccio qui pubblicamente, di aver anche in certi casi disobbedito volontariamente a questo divieto perché non mi sembrava giusto né salutare. Ho una certa età e ho bisogno di sole e di vitamina D

fonte: ilmessaggero.it

Andrea Bocelli si è scagliato, inoltre, contro le varie restrizioni che dovrebbero venire prese per i ragazzi in età scolare:

Mi preme sottolineare l’aspetto che riguarda la scuola e i bambini. Io ho una figlia di 8 anni e non posso pensare che questi ragazzi debbano ritrovarsi a scuola divisi da un pezzo di plexiglass e nascosti da una mascherina. Non posso pensare che con celerità incredibile si sia pensato di chiudere la scuola e con la stessa celerità si sia pensato a riaprire le discoteche. Luoghi dove i ragazzi vanno non a formarsi ma a disperdere i propri cervelli. Rifiutiamoci di seguire questa regola, prendiamo dei libri, giriamo, conosciamoci, parliamo, dialoghiamo

fonte: ilmessaggero.it

E voi cosa ne pensate delle parole del cantante?

Cosa ne pensi?

-7 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ddl zan

Lorella Cuccarini mette un like ad un articolo contro il ddl sull’omo-transfobia. Interviene Heather Parisi

#blackandwhitechallenge

#blackandwhitechallenge: ecco come e perché è partita la nuova challenge su Instagram