in

Al Bano Carrisi: “ho solo uscite, posso andare avanti un anno”. Lo sfogo del cantante

Al Bano Carrisi

Il recente sfogo di Al Bano Carrisi, pubblicato su Diva e Donna, ha acceso la polemica.

Nell’intervista, il cantante parla della crisi causata dell’emergenza COVID-19, che negli ultimi mesi ha travolto milioni di cittadini. E alle pagine del magazine, lui stesso avrebbe ammesso di poter andare avanti così per un altro anno. Nell’intervista leggiamo:

Ho solo uscite, nessuna entrata. Limando qua e là, con le giuste accortezze, vado avanti un anno

Una dichiarazione che ha dato il via alle critiche sui social per ovvi motivi, ma nonostante questo il cantante ha deciso di non chiarire la vicenda.

Al Bano poi fa un riflessione molto forte sul mondo della musica, anch’esso in crisi

Chi si fida a prendere un aereo, ad andare per il mondo con questo dannato virus in giro! Con costi poi che sono una sperequazione! Però non capisco perché la musica leggera sia sempre considerata la Cenerentola dello spettacolo. Trovano contributi per tutti, ma non per chi fa il nostro lavoro

Al Bano Carrisi racconta anche delle famiglie che dipendono da lui:

Venti fisse e un’altra ventina e più che ruotano. Alla fine sono 50 famiglie senza reddito. Poi ci sono le persone che di solito lavorano qui a Cellino. E vedremo quando a settembre dovremo fare la vendemmia o quando ci sarà la raccolta delle olive come faremo

Infine anche le nuove disposizioni emanate dal Governo per le attività non avrebbero convinto Al Bano Carrisi:

Chiuso l’albergo, chiuso il ristorante. Lei ha letto tutte le norme per riaprire? La spesa non vale l’impresa e poi finirebbe per assomigliare tutto ad un ospedale. E un ristorante non può sembrare un ospedale

Cosa ne pensi?

-1 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Davide Basolo

Uomini e Donne: ecco chi c’era dietro la maschera de L’Alchimista

Diana Del Bufalo

Diana Del Bufalo su tutte le furie su Instagram: ecco cosa è successo