in

Marco Carta assolto dalle accuse di furto: “non ha commesso il fatto”

Ricordate il Marco Carta gate? Sicuramente sì, ma nel dubbio vi rinfreschiamo la memoria: lo scorso 31 maggio il cantante era stato fermato assieme ad un’amica all’uscita del centro commerciale La Rinascente di Milano e trovato in possesso di sei magliette non pagate per un valore di 1200€.

Il cantante, il cui arresto non era stato convalidato immediatamente, si era sempre professato innocente rigettando tutte le accuse e la sua difesa aveva chiesto il processo abbreviato condizionato all’acquisizione dei filmati delle telecamere, immagini mostrate durante l’udienza tenutasi oggi 31 ottobre.

Udienza che ha dato gli esiti sperati e ha finalmente fatto emergere la verità: Marco è innocente. Nonostante il pm Nicola Rossato avesse chiesto otto mesi di carcere e 400 euro di multa, infatti, il giudice Stefano Caramellino ha bocciato le tesi della Procura e ha accolto la richiesta di assoluzione “per non avere commesso il fatto” avanzata dai suoi difensori.

Decisiva la confessione di Fabiana Muscas, l’amica fermata con lui, che si è assunta tutta la responsabilità dei fatti, così come i citati filmati di videosorveglianza del locale commerciale. Queste le parole del suo avvocato:

Carta ha sempre dichiarato la sua innocenza. E per noi la vicenda finisce qui. Forse però ci rivedremo in Appello ma deve essere chiaro che Carta non poteva essere consapevole di ciò che aveva fatto la signora.

Cosa ne pensi?

-1 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Temptation Island, Andrea Filomena e Jessica Battistello sono tornati insieme

Lodovica Comello è incinta, l’annuncio su Instagram