in

Teresa Cilia risponde alla produzione di Uomini e Donne: “non invidio chi vive di minacce”

teresa cilia minacce

Poco fa la produzione di Uomini e Donne, insieme a Maria De Filippi, ha pubblicato un post sui social per respingere le accuse di alcuni ex protagonisti del dating show che hanno puntato il dito contro la redazione e in particolare contro l’autrice Raffaella Mennoia.

Secondo la produzione, questi attacchi sarebbero frutto di insoddisfazione personale da parte di chi, partecipando al programma, pensava di risolvere per sempre i problemi della vita. La produzione inoltre ha rivelato di voler, in alcuni casi, prendere provvedimenti nelle sedi opportune.

A tal proposito è intervenuta nuovamente Teresa Cilia, ex tronista che, dopo lo sfogo di Mario Serpa, si era lasciata andare puntando il dito proprio contro una persona della produzione, con la quale sarebbero sorti problemi in passato.

Questa la risposta di Teresa al post pubblicato poco fa dalla produzione

“La soluzione per la vita”. Ok, chi me la dovrebbe dare? Questa cosa mi fa parecchio incazzare, perché ringraziando Dio non ho avuto bisogno di nessuno. Ce l’ho fatta con le mie mani, ringraziando Dio, e sono ancora qui. Sono felicissima perché le priorità per me sono famiglia, salute, amore.

Ho intrapreso una strada che mi è piaciuta fin quando si parlava di amore, e ho interrotto quando non mi è andato più bene, perché non era la mia vita. Lavoro, mi guadagno da vivere ogni giorno, e non faccio nulla di male.

C’è un’altra parola, diffida. Purtroppo a me le prese di potere danno parecchio fastidio, io credo che siamo tutti quali, siamo tutti sotto lo stesso cielo, e tutti dovremo fare i conti lassù. A prescindere dal fatto che io non ho offeso nessuno, ma comunque, siamo arrivati anche a farci difendere dai piani alti, perché quando si ha paura e la cosa scappa di mano, sei tu che hai bisogno di farti aiutare, non sono io. E soprattutto io non rosico, non posso avere invidia di una persona che vive di minacce.

Quando mi si viene detto “se tu fai questo, qui non ci metti più piede”, va bene, non ci metto più piede. La vita è mia, non è tua. È mia, non tua!

Queste minacce, queste diffide, fa alquanto schifo, dove siamo arrivati? Minacciare le persone pubblicamente… io non ho paura, assolutamente. E sono felice, quindi non ho bisogno… perché io vado dritta al sodo, davanti agli occhi delle persone.

C’è chi a 40 anni ha bisogno anche di questo e chi no. Ora vado, continueremo la nostra discussione domani.

Cosa ne pensi?

13 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mariah Carey, in arrivo un’edizione speciale del suo album natalizio

Paola Iezzi, ecco il video de “Gli Occhi del Perdono”