in

X Factor 13, Malika Ayane ricoperta di insulti, ecco cosa è successo

malika ayane

Ogni anno, durante la messa in onda di talent e reality, il web diventa un ring in cui i fan e gli spettatori urlano le loro preferenze e difendono i propri “idoli”.

Quest’anno ad X Factor è accaduto di nuovo durante i bootcamp, ovvero la fase dello show in cui i quattro giudici devono comporre definitivamente la loro squadra, e a farne le spese è stata Malika Ayane, una delle new entry dietro il celebre banco dei giudici.

La cantante ha ricevuto decine e decine di insulti ed offese a causa delle sue scelte fatte durante l’ultima puntata andata in onda, ma la cattiveria da cui è stata sommersa è risultata così forte da spingere la diretta interessata a pubblicare un post dedicato a questo tema.

Malika ha infatti pubblicato alcuni screenshot mostrando solo una parte degli insulti ricevuti, ed ha commentato il tutto così

Mi sono svegliata molto amareggiata leggendo parte dei commenti alla puntata di ieri. Tranne alcuni molto creativi nell’inadeguatezza, il livello di linguaggio e di pensiero é veramente basso. Basso e violento. Inaccettabile. Non si tratta di orgoglio ferito perché contestata ma di delusione per come ancora in molti confondano la critica con l’offesa e per come il livore divori certe persone e ne accechi l’intelligenza. Le sole parole che si possono utilizzare con leggerezza, sono quelle d’amore. Per le altre vi consiglio di ragionare con calma e sceglierle con cura. Sono una donna adulta e strutturata quindi vi concedo di sentirvi dei paladini della giustizia per avermi chiamata ‘cogliona’ o ‘puttana razzista’. se al mio posto ci fosse stata una persona fragile o delicata avreste potuto fare dei danni. Siate più responsabili, siate l’esempio positivo .

View this post on Instagram

Mi sono svegliata molto amareggiata leggendo parte dei commenti alla puntata di ieri. Tranne alcuni molto creativi nell’inadeguatezza, il livello di linguaggio e di pensiero é veramente basso. Basso e violento. Inaccettabile. Non si tratta di orgoglio ferito perché contestata ma di delusione per come ancora in molti confondano la critica con l’offesa e per come il livore divori certe persone e ne accechi l’intelligenza. Le sole parole che si possono utilizzare con leggerezza, sono quelle d’amore. Per le altre vi consiglio di ragionare con calma e sceglierle con cura. Sono una donna adulta e strutturata quindi vi concedo di sentirvi dei paladini della giustizia per avermi chiamata ‘cogliona’ o ‘puttana razzista’. se al mio posto ci fosse stata una persona fragile o delicata avreste potuto fare dei danni. Siate più responsabili, siate l’esempio positivo .

A post shared by Malika Ayane (@damalikessa) on

Cosa ne pensi?

-31 points
Upvote Downvote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Cantante Mascherato, ecco quando comincerà il nuovo programma di Milly Carlucci

Amici Celebrities, Maria De Filippi torna come giudice speciale